« Lascia un commento


09/08/2016 01:17:41
Smithe12

smithe667@gmail.com
You have an incredibly nice layout for your blog, i want it to utilize on my site also . cgdebdgdebgfgdgc
 
14/07/2016 18:07:09
Luca Marco
Genova
skyluke2006@libero.it
I miei ricordi su Pietro Mennea sono molti. Io sono genovese, ma mio nonno era di Barletta. Ma non è per questo che lo seguivo. In casa mia c'era tanta passione per lo Sport e l'Atletica anni 70-80, era seguitissima. Ovviamente Mennea era la punta di diamante non solo in Italia ma nel Mondo. Poi le telecronache del compianto Paolo Rosi davano ad ogni evento un quadro veramente epico e nello stesso tempo affettuoso. Io Mennea lo amavo tantissimo. Il suo essere schivo, a volte enigmatico mi emozionava e mi incuriosiva. L'episodio che più ricordo è stato quello dell'Oro Olimpico. Ero un bambino, da solo, in piedi nella Hall di un albergo. Vedo partire Pietro ed è di nuovo in difficoltà (mi riferisco al fatto esclusivamente olimpico), esce dalla curva, penso 'è spacciato', poi quel recupero impossibile, mai visto niente di simile. Ma non è tutto: sul filo di lana, sembra mollare per festeggiare e mi pare che Wells lo superi. Rimango impietrito per alcuni attimi pensando a una beffa. Poi i festeggiamenti. VIVA MENNEA. TI AMERO' SEMPRE!
 
01/07/2016 18:48:31
Gustavo Pallicca
Firenze
gustavopallicca36@gmail.com
Sto scrivendo il 4° volume della mia storia dei 100 metri ai Giochi Olimpici. Il periodo trattato va dal 1964 al 1980. Dal 1968 parlo dell'avvio di Pietro alla pratica dell'atletica leggera. Poi ci sarà la descrizione di tutte le sue gare fino all'oro di Mosca. Il resto andrà nel 5° volume. Nel frattempo ho raccolto moltissimo materiale (articoli) sulle imprese di Pietro da riempire ormai 4 faldoni, ma non è finita qui. Volevo che sapeste che esiste questo materiale. Grazie!
 
21/03/2016 14:23:37
antonio
meda
anto_cataldo@tiscali.it
Semplicemnte per ricordarti a tre anni dalla tua scomparsa. sempre nei nostri cuori, Antonio e Daniela
 
11/09/2015 17:42:47
luigi baragiola
seveso
luigi.baragiola@bccbarlassina.it
Non riesco ancora oggi a credere che Tu ci abbia lasciati. Ci hai lasciato il paradigma dei Valori della vita, quella vera. I Valori della vita di Pietro Mennea, lavoro, sudore e ancora lavoro. Io non posso correre per una lieve forma di paraparesi agli arti inferiori , pero' so che posso migliorare, in palestra o con mio nipote Ale che e' autustico. Grazie Pietro con Te so che posso farcela. Tuo per sempre luigi. Seveso (MB).
 
Pagine: [«] 6 7 8 9 10 [»]